Biografia

 

Patrizia Nalbach Cauda, soprano italo-svizzero, nasce a Torino e fin dalla più tenera età dimostra doti artistiche nella recitazione e nel canto tanto da esibirsi in pubblico già a partire dai sette anni.

Per le sue doti canore viene invitata ad iscriversi al Conservatorio "G. Verdi" di Torino dove inizia gli studi musicali con Luisella Ciaffi e li prosegue con Rosina Cavicchioli. Contemporaneamente sviluppa uno spiccato interesse per le discipline più introspettive quali la psicologia, la filosofia e la letteratura che la portano a frequentare l’Università degli Studi di Torino e a diplomarsi presso l’Istituto Superiore di Psicologia Sociale "Rosmini" di Torino.
Trasferitasi in Svizzera, frequenta a Zurigo l’"Accademia di Canto Cairati" dove prosegue la formazione lirica sotto la guida del M° Cornelio G. Cairati e a Lugano con Monica Trini e Mariagrazia Ferracini.
Contemporaneamente segue la sua naturale e innata passione per la recitazione formandosi alla scuola di "Campo Teatrale".

Da diversi anni ha saputo armonizzare in una formula che valorizza le sue versatili capacità, la sua multiforme sensibilità nonché i suoi molteplici interessi: la passione per la musica ed il canto, il teatro e la poesia, la divulgazione dell’Arte e l’espressione relazionale confluiscono in un connubio originale e appassionante che spazia dalla musica da camera a quella contemporanea, dalla rinascimentale alla post-moderna e al teatro musicale.

È ideatrice del progetto speciale "Perle di emozioni" e co-ideatrice con Isabella Lenzo Massei del percorso innovativo "Tra Arte e Musica" condotto dapprima presso il Museo d’Arte e il Museo Cantonale di Lugano e ora presso il MASI - LAC di Lugano.

Conseguiti il Diploma e il Master in Musicoterapia, elabora il progetto "Scintille" dal 2014 presso Gallerie e Musei di Lugano e presso il MASILugano. www.luganolac.ch/it/1422/progetto-scintille